Vai al contenuto

Mansioni superiori al proprio livello: come comportarsi

In questo articolo cerchiamo di dare risposta a chi ritiene di svolgere mansioni lavorative superiori al proprio livello contrattuale: ecco a cosa si ha diritto.

La norma fondamentale quando si parla di mansioni è rappresentata dall’art. 2103 del codice civile che recita:

Il lavoratore deve essere adibito alle mansioni per le quali è stato assunto o a quelle corrispondenti all’inquadramento superiore che abbia successivamente acquisito ovvero a mansioni riconducibili allo stesso livello e categoria legale di inquadramento delle ultime effettivamente svolte. In caso di modifica degli assetti organizzativi aziendali che incide sulla posizione del lavoratore, lo stesso può essere assegnato a mansioni appartenenti al livello di inquadramento inferiore purché rientranti nella medesima categoria legale. (…) Nel caso di assegnazione a mansioni superiori il lavoratore ha diritto al trattamento corrispondente all’attività svolta e l’assegnazione diviene definitiva, salva diversa volontà del lavoratore, ove la medesima non abbia avuto luogo per ragioni sostitutive di altro lavoratore in servizio, dopo il periodo fissato dai contratti collettivi o, in mancanza, dopo sei mesi continuativi.

La legge quindi anzitutto precisa quali mansioni possono essere assegnate al dipendente: tutte quelle che appartengono al proprio livello. 

È quindi necessario che il lavoratore, prima di porsi la domanda su quali siano le mansioni superiori al proprio livello, sappia quali mansioni possono essergli assegnate dal datore di lavoro. A tal fine, è sufficiente una ricerca nel contratto collettivo applicato al rapporto di lavoro. 

Nel Contratto collettivo esiste sempre una sezione dedicata all’inquadramento del personale e una elencazione (c.d. declaratoria) di tutte le mansioni riconducibili a un determinato livello di inquadramento.

Se leggendo il contratto collettivo il lavoratore si accorge che il datore di lavoro gli sta chiedendo lo svolgimento di mansioni superiori al proprio livello, allora, secondo la legge, può richiedere di ricevere il trattamento economico che il contratto collettivo riconosce per il livello superiore

Attenzione, però, perché ci sono di limiti. In particolare, se il lavoratore percepisce un superminimo, questa voce retribuita va defalcata dalla differenza (c.d. assorbimento). 

Facendo un esempio, se per le mansioni superiori al proprio inquadramento il CCNL prevede una retribuzione mensile di 100 euro superiore  e il lavoratore ha un superminimo di 50 euro, allora il diritto è limitato a 50 euro mensili. 

La legge, nel caso di svolgimento di mansioni superiori al proprio livello, prevede anche il diritto al riconoscimento definitivo del livello superiore, purchè lo svolgimento di dette mansioni abbia avuto una durata di 6 mesi o diverso periodo stabilito dal CCNL. 

Attenzione però perché anche in questo caso ci sono delle eccezioni. 

Il diritto infatti non esiste nel settore pubblico e non esiste nel caso di sostituzione di personale assente. 

Il tutto, sempre, fatta salva la volontà del lavoratore.

Il nostro consiglio, in caso di mansioni superiori al proprio livello, è quello di rivolgersi al nostro studio, perché solo avvalendosi di una consulenza specifica in diritto del lavoro è possibile conoscere nel proprio caso quali siano i propri diritti.

È opportuno, per i singoli casi specifici, richiedere un appuntamento cliccando qui sotto.

70 commenti su “Mansioni superiori al proprio livello: come comportarsi”

  1. vorrei avere informazioni in merito ad una mansione.
    svolgo da marzo 2022 e anche prima il ruolo di responsabile di Magazzino gestione del lavoro e coordinatore di 7 persone,però il mio contratto non lo prevede perché il mio livello parla di semplice magazziniere operarivo.

    contratto metalmeccanico.

    posso avere dirittto al livello superiore?

    attualmente ho un D2 (EX 3 LIVELLO)

    1. Buon giorno, apparentemente si ma tenga che sarebbe necessario un approfondimento specifico. Quando si valuta il livello superiore è infatti necessario anche valutare il gradi di autonomia operativa e libertà di cui gode il lavoratore. Non esiti a contattarci per un approfondimento specifico!

  2. contratto ortofrutticolo agrumari 4 livello mansioni generiche guido autocarro faccio da navetta da un magazzino a l’altro x trasporto merce posso richiedere mansione di autista

    1. La questione è specifica e va verificata tramite una consulenza personalizzata. Se, tuttavia, nel contratto collettivo applicato la mansione di autista rientra nel 4 livello e lei la svolge in maniera prevalente allora in linea generale la risposta è affermativa

  3. ho un cat A1 nella P.A. è svolgo una attività di B o B1 posso chiedere di essere inquadrato per la cat. superiore. grazie

    1. Buon giorno, nella pubblica amministrazione non si può chiedere l’inquadramento superiore anche se si svolgono mansioni di livello superiore ma solamente le eventuali differenze retributive.

  4. Buongiorno , sono vice direttore nel commercio con 2 livello possono obbligarmi a passare direttore se io non voglio ? grazie

    1. La questione è molto dibattuta. Tenga però conto che, specialmente nei piccoli punti vendita, è compatibile con il secondo livello la nomina a direttore (e quindi non nel caso non potrebbe rifiutarsi). Va fatta una valutazione specifica del caso; non esiti quindi a contattarci in caso di necessità.

  5. buongiorno, ho 51 anni lavoro da dicembre 2021 x una cooperativa con livello 6j in un magazzino industriale, dopo circa un mese dal mio ingresso mi hanno cambiato da facchino semplice a mulettista, mi devo alzare il livello x questa mansione?

    1. Buon giorno, si è possibile, specie se svolge la mansione di mulettista in maniera prevalente, ma dipende dal contratto collettivo applicato. Deve in particolare verificare se la mansione di mulettista, nel contratto collettivo, è prevista per un livello superiore al suo. Ci chiami pure per una consulenza personalizzata.

  6. Buongiorno,
    Sono assunta da una ditta e inquadrata con contratto multiservizi 2 livello operaio e lavoro come receptionist presso una Pa (su appalto). Nelle mansioni mi viene richiesto di svolgere attività di prenotazione aule per l ente appaltatore. Sapete dirmi se rientra nelle mansioni di operaio? Fa fede l inquadramento o il mansionario consegnato dalla ditta? Grazie
    È

    1. Buongiorno
      il mansionario non è vincolante per il datore di lavoro, perchè al dipendente possono essere richieste tutte le mansioni che sono equivalenti a quelle previste per il livello di inquadramento. In questo caso le mansioni sono equivalenti (receptionist o prenotazione aule) quindi riteniamo sia possibile. Cordiali saluti

  7. Buongiorno,
    Lavoro in un centro commerciale come commessa , mi hanno inquadrato ad un 6 livello ,possono farmi fare apertura/chiusura cassa con relativi versamenti e compilazione dei vari formulari più dare le chiavi del negozio ? E se prendo una lettera di richiamo per qualcosa che sbaglio è valida anche se non è il mio ruolo?

    1. Buongiorno
      Se non sono mansioni prevalenti teoricamente si, è possibile.
      Se non viene corrisposta l’indennità di maneggio denaro non ci potrà essere la presunzione di responsabilità in caso di ammanchi
      Cordiali saluti

  8. Ho lavorato nel Settore Auto come venditore per circa 9 anni con il 5 livello del contratto commercio, nel caso facessi causa potrei farmi rimborsare almeno dell differenza con il 4 Livello del Commercio..? E se si quanto tempo c’è dal momento che lasci il posto di lavoro..?
    Saluti

    1. Buongiorno, effettivamente il venditore nel Contratto del commercio rientra nel 4 livello e non nel 5, quindi se l’attività di vendita è stata svolta continuativamente e in via prevalente allora potrà valutare di chiedere le differenze retributive. In linea generale i crediti di lavoro si prescrivono in 5 anni, anche se la questione è complessa perchè la data da cui decorrono questi 5 anni dipende da tanti fattori (dimensioni dell’azienda, data di assunzione, ecc.). Veda questo articolo per qualche informazione sulla prescrizione dei crediti da lavoro.

  9. Buongiorno lavoro in un supermercato che a maggio è passato da gestione privata a gestione casa madre del marchio. Ho lavorato un mese con il mio vecchio contratto (4 livello) poi ho firmato un contratto temporaneo di 3 mesi a mansioni superiori il quale se io avessi accettato alla scadenza del 30 agosto diventava effettivo. Ora svolgo ancora mansioni superiori ma al momento di sottoscrivere il contratto definitivo ci si è accorti che era da correggere e mi ritrovo che non ho ancora nulla di firmato. In questi giorni sembra che l’azienda non abbia più bisogno di un ulteriore vice negozio. Possono non farmi più sottoscrivere il contratto al 3 livello?

    1. Buongiorno, avendo svolto le mansioni superiori per un periodo prolungato e non in sostituzione di qualcun altro ha diritto al livello superiore, a prescindere dal fatto che le facciano sottoscrivere il contratto per il passaggio del livello. A presto!

  10. Salve, contratto da operaio 4° livello ma da 10 anni responsabile qualità di uno stabilimento metalmeccanico. Ci sono gli estremi per un cambio di inquadramento?

    1. Buongiorno, è possibile, specie se coordina altre risorse: nel 5° livello rientrano i lavoratori che guidano e controllano con apporto di adeguata competenza tecnico-pratica un gruppo di altri lavoratori, esercitando un certo potere di iniziativa per la condotta ed i risultati delle lavorazioni. La questione andrebbe quindi istruita per il suo specifico caso e credo valga la pena farlo. Buona giornata!

  11. buongiorno,lavoro da 4 anni e mezzo in una ditta metalmeccanica dove sono di livello D2 (ex livello 3). E’ già da tempo che insegno e formo alcuni nuovi ragazzi che arrivano sulla mia linea e fino ad oggi nonostante abbia già richiesto il livello C2(ex livello 4),non mi è stato concesso. Fino a luglio ho continuato a farlo lo stesso e adesso con l’arrivo di un altro nuovo mi sono rifiutato. Premetto che sono in grado di gestire un completa autonomia la macchina e di insegnare anche bene il lavoro. La mia domanda è questa: sono obbligati a darmi il livello superiore per tale mansione o possono anche non darlo e di conseguenza faccio anche bene a rifiutare di insegnare ad altri ragazzi? grazie

    1. Buongiorno sig. Mantovani, ottima domanda! Avendo svolto in maniera continuativa e prolungata mansioni superiori (sempre che non abbia sostituito qualcuno) può aver maturato il diritto al livello superiore. Se l’azienda non lo riconosce spontaneamente, può ottenerlo solo con una iniziativa di tutela tramite un avvocato. Nel momento in qui decidere di richiederlo, chiaramente non può rifiutarsi di svolgere le corrispondenti mansioni, perchè sarebbe in contraddizione con la richiesta

  12. come dimostro di avere eseguito mansioni superiori per un periodo prolungato e quindi avere le differenze retribuitive, Bastano i testimoni?

    1. Buongiorno, i testimoni sono sicuramente la fonte di prova più importanti. Devono essere testimoni “oculari”, cioè devono averla vista in maniera continuativa lavorare, e poter riferire sul lavoro che ha svolto in prevalenza. I testimoni servono per tutto il periodo relativo alla domanda proposta.

  13. Buongiorno,
    Sono assunta da maggio 2022 con un 6 livello con mansione “ research executive nelle agenzie di pubblicità” che corrisponde al 1 livello. Ora mi hanno anche aumentato una nuova mansione perché una collega va in maternità. Come faccio a chiedere di avere il livello dichiarato nel contratto che mi spetta? Mi spetta per diritto?

    1. Buongiorno, purtroppo senza conoscere quale sia il contratto collettivo applicato al rapporto non è possibile risponderle. La classificazione dei livelli è diversa per ogni contratto collettivo.

  14. Buonasera,
    Inquadrata al liv. 4 Ccnl Terziario e Servizi, da settembre 2019 ho cambiato mansioni e ruolo. Purtroppo tra le mansioni elencate nel contratto nazionale non ci sono ne’ le passate ne’ le presenti. Svolgendo un lavoro per cui spesso scrivo e parlo in lingua straniera potrei essere equiparata a un corrispondente in lingue estere? Come posso attestare che le mie attuali mansioni rientrano nel 3. livello?
    Grazie per l’attenzione, spero in un consiglio.
    Distinti saluti.

    1. Buongiorno, ricordiamo sempre che per ottenere un livello superiore la mansioni del livello superiore deve essere svolta in misura prevalente. La prova di svolgimento di mansioni superiori, di norma, è da fornire ricorrendo alle testimonianze di colleghi che l’abbiano vista lavorare in maniera continuativa e possano confermare che le mansioni superiori, in un determinato arco temporale, sono state svolte in misura prevalente. A presto

  15. Nell’azienda in cui lavoro a turni,stanno creando una doppia figura a giornata(inquadramento identico al mio!) che servirà per coprire malattie ecc(figura già esistente ,e che ho già svolto ,ma in passato da sola) ora non vorrei che la prospettiva fosse di farmi migliorare a livello di capacità lavorative ed un giorno obbligarmi a prendere un livello di responsabile ,cosa che non vorrei!ad oggi anche chiedendo chiarimenti , e chiarendo che quel tipo di lavoro non vorrei farlo,sono stata rassicurata dal mio responsabile, ma il tutto verbalmente!cosa devo fare ?possono incastrarmi in un lavoro che non voglio fare?

    1. Ottima questione! Si parla sempre di demansionamento e molto poco dello scenario inverso. Non c’è un orientamento univoco sulla questione in giurisprudenza. Il nostro suggerimento è quindi essere chiari fin da subito.

  16. Guido Christian di Nicola

    salve sono assunto da un anno presso una azienda chimica con livello e4 il più basso ma già da otto mesi sono messo di fronte ad impianti in piena autonomia senza che mi venga riconosciuto nessun aumento contrattuale…come devo comportarmi?

    1. Buongiorno, dipende dall’obiettivo, dal contesto e dalle scelte personali. Potrebbe avere il diritto all’inquadramento a un livello superiore e, pertanto, potrebbe iniziare a chiederlo, senza dare spiegazioni tecniche che potrebbero alimentare le tensioni. Se invece ritiene che finirà l’esperienza lavorativa, potrebbe valutare di formulare una richiesta formale, anche tramite un avvocato, per generare quel conflitto con il datore di lavoro utile all’uscita. E’ opportuno quindi valutare la posizione e i propri obiettivi con un avvocato del lavoro. A presto

  17. Salve ho un contratto come operatore food di 5 livello ma in realtà svolgo da più di 10 anni un lavoro come cuoco di 4 o 3 livello posso chiedere la rettifica del livello all’azienda grazie

    1. Buongiorno, si, certamente può chiedere all’azienda il passaggio di livello e, ove non dovesse ottenerlo, valutare con un avvocato del lavoro, se ricorrono i presupposti per una azione giudiziaria.

  18. Buongiorno,
    da 20 anni lavoro in una azienda che si occupa di business information, contratto applicato: 3 livello Ccnl commercio.
    Da piu di tre anni mi divido su 2 servizi diversi, uno dei quali molto labotioso e condiviso con colleghi inquadrati al secondo livello.
    Ho piu volte chiesto che mi venisse riconosciuto l’inquadramento paritetico..ma accampano scuse.
    ora sono un pò stufa
    Come posso agire?

    1. Buongiorno, il diritto ad essere inquadrati in un determinato livello non dipende dal livello accordato ai colleghi ma dipende esclusivamente dalle mansioni che nel concreto vengono svolte in prevalenza dal dipendente. Quindi nel suo caso deve verificare se le mansioni che Lei svolge sono effettivamente riconducibili al livello superiore (il secondo) oppure sono riconducibile al livello che Le è attribuito attualmente. Verifichi quindi il CCNL del Commercio nella sezione “classificazione del personale”. Una volta che verifica che effettivamente le mansioni sono riconducibili al secondo livello, allora potrà richiederlo all’azienda, magari proprio esibendo la declaratoria del CCNL. Ricordiamo inoltre che l’anzianità di servizio è irrilevante rispetto all’attribuzione del livello, perchè a quest’ultimo effetto rilevano solamente le mansioni in concreto svolte.

  19. Buongiorno, da 3 anni e mezzo lavoro in un magazzino ortofrutticolo come operaio orario al quinto livello commercio e da 3 anni svolgo mansioni di capoturno senza retribuzione aggiuntiva o indennità per il ruolo. È legale?

    1. Se la mansione di capoturno è svolta in maniera prevalente (con coordinamento di risorse a riporto) è probabile che abbia diritto ad un inquadramento superiore. Non esiti a contattarci per valutare il suo caso specifico.

  20. Salve, sono inquadrato 4 liv ccnl logistica e trasporti. Svolgo attività di responsabile di reparto occupandomi dei turni e della gestione di un team di 10 persone. Sono 10 anni che lavoro in questo posto e siamo passati solo da quest anno con questo contratto, e a parte il livello mi è stato riconosciuto un super minimo. Non sarebbe più giusto un 3 livello? Se si cosa sarebbe più giusto fare?

    1. Buongiorno, il 4 livello effettivamente per quello che descrive non appare compatibile con le mansioni svolte. Nel 4 livello appartengono: I lavoratori che con mansioni d’ordine e con specifica collaborazione svolgono attività amministrative e/o tecnico-operative che richiedono una preparazione acquisibile attraverso l’esperienza di lavoro e/o la formazione professionale. Le mansioni sono svolte sulla base di disposizioni o procedure predeterminate e comportano limitate responsabilità e autonomia. Quindi probabilmente ci sono i presupposti per richiedere il livello superiore, considerando però che per quanto riguarda le differenze retributive il superminimo assorbe le differenze di retribuzione tra livelli. Per quanto riguarda cosa sia giusto fare la risposta dipende dagli obiettivi che si propone. Non esiti a contattarci per una consulenza personalizzata.

  21. Buongiorno,

    Premetto che sono un Perito Elettronico e delle Telecomunicazioni e che lavoro nella mia azienda dal 2006 ricoprendo ruoli sempre in crescita sia come responsabilità che come importanza. Sono stato operaio di 3° livello, poi addetto su macchine automatiche con il 4° livello, successivamente tecnico di laboratorio di tarature sempre con qualifica di operaio di 4° livello. Ho fatto il salto passando da prima impiegato di 5° livello occupandomi di approvvigionamento di materiale e poi capo reparto di 12 persone.

    Attualmente ricopro un ruolo (imposto…) di capo reparto produttivo, precedentemente coperto da un laureato gestionale, al comando di 4 capi area e circa 60 operai (sotto di essi). Mi è stato mantenuto il 5° livello, percepisco uno stipendio pari o inferiore a quello di alcuni operai, mi vengono pretese capacità che non ho e tutto ciò mi crea Stress Lavoro Correlato (a seguito della quale ho sviluppato, purtroppo, la M.I.C.I.).

    Posso chiedere un adeguamento economico per la mansione che ricopro?
    Posso far valere la mia condizione fisica a seguito da questa mansione?
    Ho il diritto che mi venga assegnato un ruolo adeguato alle mie competenze e capacità?

    Grazie mille.

  22. buongiorno. da 13 anni svolgo l attività di “addetta vendita” 4 livello in un supermercato. So che vogliono propormi una sorta di contratto come “terza figura” perché sono anni che svolgo mansioni anche da 2 livello, ma non ho mai accettato per dedicarmi alla famiglia.
    se io accettassi, potrei “impuntarmi” per restare comunque col mio vecchio contatto che non mi vincola alle domeniche da lavorare? grazie

    1. Buongiorno il tema delle domeniche non attiene il livello ma è questione del CCNL e del contratto individuale. Quindi bisogna approfondire la singola posizione per poterle rispondere.

  23. Salve, lavoro in un’azienda da 10 anni, da 2 anni sono diventata vice e sostituisco il mio direttore nei periodi di ferie e di necessitá.
    Il mio direttore ha dato le dimissioni, mi chiedo se possono mettere un’altra persona al suo posto o avrei io diritto? Preciso che il mio contratto non è mai stato adeguato a vice ma semplicemente prendevo un rimorso km in base ai giorni di sostituzione, dove appunto firmavo un foglio specificando il periodo di sostituzione. Grazie

    1. Buongiorno, no non esiste un diritto alla progressione di carriera e a prendere il posto del proprio capo qualora questo cessi la propria attività lavorativa. Quanto al contratto, quello che rileva è che le mansioni in concreto svolte corrispondano al livello attribuito (e per verificare questa circostanza bisogna verificare il CCNL)

  24. Buongiorno, sono dipendente da 16 anni in un’azienda che opera nel settore della pubblicità esterna e sono inquadrata come IV livello del CCNL. Mi occupo della contabilità in toto e gestisco la fatturazione elettronica quasi in completa autonomia (l’unica supervisione avviene una volta predisposto il bilancio). Diversi anni fa mi sono accorta che solamente io e un mio collega operaio (assunti insieme) non avevamo il superminimo. All’epoca il titolare disse che era un “supplemento” che non riconosceva più, quindi come ultimi assunti del gruppo non ne avevamo diritto. Solo pochi giorni fa però mi sono resa conto che da diversi mesi il superminimo è stato riconosciuto anche al mio collega operaio. A questo punto posso “pretenderlo” anche io? Inoltre, viste le mansioni che svolgo (a differenza delle mie colleghe che hanno mansioni prettamente di segreteria) avrei diritto anche a un livello superiore?
    Grazie in anticipo.

    1. Buongiorno, in linea generale la risposta è no. Non esiste un obbligo generalizzato di parità di trattamento quanto agli aspetti retributivi (nel settore privato) e il datore di lavoro può decidere in linea generale di accordare una retribuzione più elevata a una persona piuttosto che ha un’altra anche a parità di mansioni.

  25. buongiorno lavoro cin una cooperativa la quale si occupa di servizi facchinaggio e preparazione merce grande distribuzione da circa cinque anni lavoro presso un altra ditta che la mia cooperativa ha preso in appalto dandogli personale . la mia qualifica e facchino ma svolgo lavoro da magazziniere occupandomi della merce in entrate registrazione bolle e stoccaggio e preparazione ordini. vorrei sapere se posso fare una vertenza per mancato livello , o se posso fare vertenza o conciliazione per farmi assumere dalla ditta dove presto servizio grazie

    1. E’ possibile ma bisogna verificare in concreto cosa prevede il contratto collettivo, se le viene riconosciuto o meno un superminimo, se la mansione è svolta in maniera prevalente. Se gli ordini li prende dalla ditta dove prende servizio allora può anche profilarsi la possibilità di chiedere direttamente l’assunzione.

  26. Buongiorno, sono un magazziniere di 3º livello e mi ha affidato il compito di responsabile del reparto spedizioni che comprende controllo qualità,imballaggio,carico e scarico merce,organizzazione con l ufficio. Gestisco anche due persone che collaborano con me e sono responsabile anche di loro. (senza aumento di stipendio) Non sono responsabile di contratto ma sono inquadrato come magazziniere. Volevo chiedere se possono affidarmi un apprendista da insegnargli non essendo io il suo tutor e essere costretto a lavorare con lui per tutto il periodo di apprendistato.grazie

    1. In linea generale si, non è nemmeno necessario che il tutor sia sempre presente piuttosto che garantisca che l’apprendista segua il percorso formativo

      1. Salve,
        sono stata inquadrata con apprendistato professionalizzante qualifica impiegata livello finale 4 del CCNL mansione segretaria.
        Riguarda la qualifica di addetto contabile?? è la stessa cosa? perche in busta paga mi trovo sotto la voce qualifica “apprendistato segretaria” che è ben diverso da quello che realmente svolgo al lavoro ovvero ricopro il ruolo di contabile amministrativo e non di segreteria. Perció è errato il mio inserimento? Cosa dovrei fare nel caso?

        1. Qual’è il ccnl applicato? Verifichi nel CCNL applicato quali mansioni rientrano nel 4° livello per capire se è lecito il comportamento aziendale

  27. buongiorno,
    lavoro da 6 anni in una cooperativa sociale. contratto nazionale delle cooperative sociali.
    sono stata inserita nel organico con garanzia giovani, poi tramutato in contratto di apprendistato. ma ho sempre lavorato in maniera autonoma e svolgendo mansioni da coordinatore di servizi e risorse occupandosi la coop di servizi sociali e sanitari domiciliari ed essendo un’assistente sociale.
    Nel maggio 2022, il contratto di apprendistato è mutato in contratto a tempo indeterminato con inquadramento D2 assistente sociale.
    ho richiesto un adeguamento della contrattualizzazione a coordinatore, ma nonostante siano trascorsi alcuni mesi, non ho ancora avuto riscontro.
    pertanto, laddove non mi fosse riconosciuto il livello superiore, potrei dimettermi per giusta causa?

    1. Buongiorno, le dimissioni per giusta causa devono essere sorrette da un evento di gravità tale da non consentire la prosecuzione anche solo provvisoria del rapporto di lavoro. Escluderei che il mancato riconoscimento del livello superiore integri un fatto di questa gravità. Quindi se dovesse dimettersi rischierebbe di subire la trattenuta del mancato preavviso e non accedere alla naspi.

  28. Buongiorno, sono assunta come impiegata contabile con livello D2 metalmeccanico. Ho una laurea triennale e sono stata assunta in apprendistato per 3 anni.
    Al termine dei tre anni di apprendistato, durante i quali non ho ricevuto un costante insegnamento ma ho imparato per lo più da sola, ho chiesto un aumento di livello che mi è stato rifiutato.
    Considerato che mi occupo di tutto ciò che concerne l’amministrazione (contabilità, acquisti, commerciale, logistica, ecc) essendo l’unica impiegata, è corretto chiedere un livello C1 o C2?
    Sono autonoma in tutto quello che faccio e se non ho mal interpretato, per il mio livello dovrei occuparmi solo della parte contabile. Posso rifiutarmi di svolgere gli altri ruoli?
    Grazie in anticipo
    Elisa

  29. Buongiorno, sono assunto nel settore alimentare 1livello come vice responsabile amministrativo.
    L attuale responsabile lascerà il proprio ruolo ai fini pensionistici entro l anno 2024.
    mi chiedo se possibile non accettare tale ruolo qualora mi venga proposto?
    grazie

    1. Buongiorno
      in linea generale può rifiutarsi di svolgere mansioni non in linea con l’inquadramento se il loro esercizio è richiesto in maniera prevalente.

  30. Buongiorno, lavoro dal 2016 per un’azienda Multiservizi che opera in appalto presso multinazionali. Il mio contratto è il CCNL Portieri, inquadramento Operaio A6, parte time 20 ore. Nell’azienda presso cui lavoro sono di fatto receptionist addetta all’accoglienza clienti. Sono laureata, parlo fluentemente inglese sia di persona che al telefono. Mi occupo di gestione visite, ordini cancelleria, gestione totale parco auto, prenotazione hotel, organizzazione eventi aziendali, archiviazione documenti, commissioni di vario tipo in auto e molto altro ancora.
    Il datore di lavoro è sicuramente al corrente delle mansioni che svolgo. Quando ho chiesto un aumento trascorsi i primi 2 anni, non mi è stato concesso, ma mi hanno aggiunto il superminimo.
    La mia paga base, dal 2018 circa, è di circa 5 euro lordi e arriva a poco più di 7 con il superminimo assorbibile e i 2 scatti di anzianità maturati.
    Secondo il sindacato, ho tutti i presupposti per intentare una vertenza per sovramansionamento.
    Siccome ho trovato un altro lavoro, lo farei dopo il licenziamento. Cosa ne pensa?
    Grazie

    1. Si, apparentemente sembrerebbero esserci gli elementi per rivendicare il superiore inquadramento. Dovrà essere però in grado di dare prova di aver svolto le mansioni che ha descritto in maniera prevalente. Non esiti a contattarci per un approfondimento.

  31. Buongiorno volevo una vostra consulenza per potermi poi eventualmente interfacciare con l’azienda.
    Lavoro come addetto sala telecontrollo su 3 turni in una azienda che gestisce i servizi pubblici di luce,gas,acqua,il mio compito e supervisionare tramite computer i vari impianti e inviare le squadre di pronto intervento per i guasti.
    Rispondo anche alle telefonate di richiesta pronto intervento e invio le segnalazioni alle squadre sempre per riparare i guasti.
    Credo che ci sia un errore che si protrae da tempo(anche i miei colleghi sono inquadrati cosi)che siamo inquadrati come qualifica legale operai,secondo voi non è piu adatto impiegato?

  32. salve,

    nel 2022 ho avuto aumento retribuzione (sulla ral) per adibire a mansione superiore (ruolo hr – costo del personale) per sostituzione lavoratore assente con diritto di conservazione del posto (ccnl pelli).il periodo è durato 10 mesi con condizione che se fossi tornata al mio precedente ruolo in amministrazione sarei tornata automaticamente alla vecchia retribuzione. Invece a luglio del 2023 sono stata assegnata ad altro ruolo hr in ufficio payroll ma con diminuzione della ral (tornando in automatico alla vecchia retribuzione quando ero in amministrazione) giustificando che era una mansione inferiore alla precedente. Avrei avuto diritto a mantenere il trattamento economico corrisposto per la mansione superiore? ho diritto agli arretrati? grazie,

    1. Buongiorno, per poterle rispondere è necessario un approfondimento specifico della posizione, verificando la documentazione e istruendo precisamente la sua attività, le modalità di svolgimento e i margini di autonomia. Fissi pure direttamente dal sito un appuntamento di consulenza.

  33. Salve,
    lavoro da 6 mesi come addetta alle operazioni di vendita 5°livello full-time CCNL DMO. Venivo da un 4° livello CCNL turismo PP.EE ma sono stata inquadrata come 5° livello perché mi è stato detto che l’esperienza maturata nell’altro lavoro era di un’altro settore (facevo la cassiera e supervisore di cassa, gestione contabilità, fatturazione, movimenti di cassaforte, aperture/chiusure pdv ecc) invece qui il settore è l’abbigliamento e quindi dovevo cominciare da un livello più basso.
    Subito dopo l’assunzione sono stata messa a tenere la contabilità del negozio (siccome sapevano che nell’altro lavoro lo facessi già) e l’archiviazione dei documenti, firmandoli come se fossi io il direttore. Mi hanno imposto di farlo senza chiedermi se lo volessi fare. Oltre alla contabilità sono stata incaricata anche a fare i turni. Mi ritrovo a fare anche la visual e vetrinista quando arriva nuova merce, vestendo i manichini ed esponendo la merce in vendita, oltre ad essere come punto di riferimento per qualsiasi cosa da parte dei miei superiori, venendo chiamata al mio nr privato anche durante i giorni di riposo.
    Ho avuto appena avuto una proroga ma nessun riconoscimento. Mi hanno detto che dovevo maturare 18 mesi per poter avere l’aumento di livello. Siccome col mio ruolo come 5° livello contratto DMO sto svolgendo mansioni ben più alte di quanto mi spetti, economicamente mi conviene chiedere il passaggio di livello (anche se essendo già stata un 4 livello so che la differenza in bustapaga è davvero irrisoria) oppure l’aumento in busta paga per cambio mansione senza aumentare di livello (in caso esistesse questa possibilità)?
    Grazie mille!

    1. Chiedere il livello superiore oltre ad aumentare la retribuzione aumenta anche il valore della professionalità nel mercato, quindi potrebbe essere preferibile

  34. Salve,
    da 3 anni svolgo attività di team leader presso un’azienda di telecomunucazioni, l’azienda applica il contratto delle tlc, sono inquadrato come operatore, 3°livello, i team leader di norma vengono inquadrati al 5°, c’è margine per una vetenza che mi faccia ottenere quanto spettante e le mancate retribuzioni degli ultimi 3 anni?

    1. Buongiorno, si, se l’attività di coordinamento è svolta in maniera prevalente, autonoma e con libertà decisionale allora è possibile. Consideri che un eventuale superminimo individuale “assorbe” le differenze retributive derivanti dall’erroneo inquadramento di livello

  35. Buongiorno, sono stato assunto in una azienda di arredamento poco più di 8 anni fa come Responsabile Punto Vendita (la dicitura è anche su tutte le buste paghe) o come si chiama adesso, Store Manager, con il 3° livello contratto commercio. La mansione è quella del responsabile, gestione del personale, KPI, ecc.. Non intendendomene tanto di livelli ecc…, da subito non vi ho dato peso al livello, ma da non molto ho saputo che la mia mansione prevede il 1° livello. L’azienda non ha nessuna intenzione di alzare il livello o fare altro a livello stipendio. Consideri che l’azienda a molti punti vendita in Italia e tutti gli Store Manager sono nelle medesime condizioni. Nel caso si porti l’azienda in giudizio, cosa accade? Ma prima di tutto, la si può portare in giudizio? Molti di questi Store Manager sono anche vicini alla pensione, è un danno che può essere riconosciuto a livello pensionistico avere i contributi di un 3° livello piuttosto che un 1° livello?
    Grazie della risposta.

    1. Buongiorno, bisognerebbe verificare nel concreto il grado di autonomia, gestionale di spesa e di iniziativa, e indipendenza della posizione. Dipende anche dalla rilevanza, dimensione e organico del punto vendita. In linea generale possono esistere posizioni di referente del punto vendita anche se non di primo livello ma di secondo, o in minori casi, al terzo. Ci contatti per una consulenza specifica

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *