Licenziamento per giusta causa e utilizzo della mail aziendale

Le e-mail scambiate tra colleghi, nell’ambito di una mailing list riservata ad un gruppo di destinatari predeterminati, seppur numeroso, costituiscono corrispondenza epistolare privata e, come tale, tutelata ai sensi dell’art. 15 Cost e degli artt. 616 e 619 Cod. Pen.
Il datore di lavoro non può utilizzare a fini disciplinari la corrispondenza privata di un proprio dipendente, anche se questa abbia un contenuto discutibile e anche se ne sia venuto in possesso in modo lecito (perché consegnata da uno dei destinatari); fa eccezione soltanto il caso in cui tale utilizzo sia finalizzato alla tutela di un altro diritto di rilievo costituzionale, quale l’integrità psico-fisica di un altro dipendente (C. Appello Milano, sent. 24 marzo 2016, n. 439).

Show Comments

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *