Orario

lun-gio 10 - 13 | 15 - 19 ven 10 - 13

Email

info@dirittilavoro.it

 

Blog

Quando è legittimo il Licenziamento per inidoneità fisica sopravvenuta? In questo articolo approfondiremo la questione e cercheremo di dare delle risposte a questo quesito complesso, partendo dalla giurisprudenza della corte di cassazione.La corte di cassazione, con sentenza del 10 luglio 2019, numero 18556 è intervenuta sul tema del licenziamento per sopravvenuta inidoneità fisica.Può capitare che, nel corso del rapporto di lavoro, le condizioni fisiche del lavoratore...

LICENZIAMENTO INDIVIDUALE E COMUNICAZIONE EX ART. 7, L. 604/66: ECCO COSA FARE SE LA SI RICEVELa c.d. Riforma Fornero ha introdotto nel nostro ordinamento una procedura di conciliazione che deve essere attivata preventivamente dalle aziende (con più di 15 dipendenti nel comune o, in generale, con più di 60 dipendenti) che intendono licenziare un dipendente per giustificato motivo oggettivo.Si tratta della procedura ex art. 7, l....

Nell’ambito degli appalti sono frequenti all’interno dei capitolati di appalto le clausole c.d. di gradimento, vale dire di clausole che legittimano le società committenti a richiedere alle proprie controparti contrattuali l’allontanamento o il trasferimento di lavoratori dipendenti delle seconde ritenuti “non graditi”. Per quanto sul piano contrattuale, in ragione della libertà delle parti, dette clausole siano ammissibili, le stesse possono generare problematiche applicative in relazione all’incidenza prodotta...

Una interessante sentenza del tribunale di Roma, la numero 4354 dell’8 maggio 2019 è intervenuta sul dibattuto tema dell’annullamento della conciliazione sindacale.Nella esperienza quotidiana, quali avvocati del lavoro, ci capita spesso che i clienti, magari dopo un ripensamento o perché apprendono che i fatti che li avevano indotti a conciliare si sarebbero dimostrati falsi, ci hanno spesso chiesto se fosse possibile annullare la conciliazione sindacale.In un...

Il controllo delle e-mail dei dipendenti da parte del datore di lavoro.Affrontiamo in questo articolo il tema del controllo delle e-mail del dipendente da parte del datore di lavoro.Anzitutto dobbiamo partire dal presupposto che sono un dato personale le e-mail riconducibili ad una persona, identificata o identificabile. Tutte le e-mail, pur aziendali, che sono composte, quindi, dal nome della persona, rappresentano un dato personale.Ebbene secondo l’attuale...

Trattamento economico dei lavoratori di cooperativa: deve essere garantito almeno quello previsto per i CCNL di categoriaLa suprema corte di cassazione (sentenza n. 4951/19) è intervenuta sul tema del trattamento economico dei lavoratori soci di cooperativa per una vicenda relativa ad un dipendente che lamentava come la cooperativa di cui fosse dipendente applicasse il CCNL multiservizi anziché il CCNL portieri e custodi.La corte di cassazione è...

Nessun diritto al bonus se non son fissati gli obiettivi .Secondo una sentenza del Tribunale di Milano, la n. 538 del 28 febbraio 2019, Non può trovare accoglimento la domanda del lavoratore diretta al pagamento di un bonus nel caso in cui non siano stati fissati gli obiettivi da parte del datore di lavoro. A parere del tribunale meneghino, infatti, non è consentito al giudice un...

Licenziamento: quale rito applicabile?La corte di appello di Milano, nella sentenza n. 1897/19 dell’8 gennaio, fa un attimo il punto su una questione assai complessa relativa all’individuazione del rito applicabile in caso di un licenziamento e alle possibilità di conversione del rito del licenziamento da parte del giudice. Partiamo analizzando la massima: Il ricorso per l’impugnazione del licenziamento depositato tempestivamente ma dichiarato inammissibile per ragioni connesse...

Nullità del verbale di conciliazione: quali casiQuando si può considerare nullo un verbale di conciliazione anche se sottoscritto in sede sindacale dal lavoratore?Anzitutto è nullo un verbale di conciliazione in sede sindacale se il lavoratore non è adeguatamente assistito dal conciliatore. Orbene, si ricorda in prima battuta che l’assistenza delle OO.SS. al lavoratore è, ai sensi dell’art. 411 c.p.c., condizione di validità di ogni transazione: tanto...

Quando si configura lo straining sul luogo di lavoro?Con la sentenza n. 31485 del 5 dicembre 2018 la corte di cassazione è intervenuta sul tema dello straining definendo quali siano i presupposti di sua configuarabilità, quale situazione lavorativa stressogena imputabile al datore di lavoro.Nel caso in esame il dipendente era stato licenziato per motivo oggettivo dopo un trasferimento di ramo di azienda e proponeva causa avverso...

Utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano cookie sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sulla navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Puoi scegliere se abilitare i cookie statistici e di profilazione. Privacy Policy