Orario

lun-gio 10 - 13 | 15 - 19 ven 10 - 13

Email

info@dirittilavoro.it

 

Blog

La condotta del dipendente che abbia utilizzato quattro ore e mezzo di permesso (sulle complessive trentadue ore) per lo svolgimento di attività che nulla hanno a che fare (nemmeno indirettamente) con l'assistenza del parente disabile, seppur disciplinarmente rilevante, non assume quei connotati di gravità tale da incrinare irrimediabilmente il vincolo fiduciario. Ne consegue che il licenziamento è illegittimo.Cass. Sez. Lav., 25 maggio 2022, n. 16973 La Corte...

Per l'Agenzia delle Entrate non è dovuta tassazione delle somme liquidate in via equitativa dal giudice del lavoro per risarcire il danno da demansionamento professionale del lavoratore, perchè il danno da perdita di chance non è fiscalmente rilevante.Interpello 8 aprile 2022, n. 185 Il demansionamento è esentasse è quanto è stato affermato dall'Agenzia delle Entrate con la risposta ad interpello 8 aprile 2022, n. 185. Si era presentato...

Ferma la regola generale di cui al primo comma dell'art. 5, L. n. 223 del 1991, secondo cui nell'ambito del licenziamento collettivo l'individuazione dei lavoratori da licenziare deve avvenire avuto riguardo al complesso aziendale, la platea dei lavoratori interessati alla riduzione di personale può essere limitata agli addetti ad un determinato reparto o settore o sede territoriale, purché il datore indichi nella comunicazione ex art. 4,...

Sul controllo a distanza dei lavoratori il Garante privacy (sul controllo a distanza delle e-mail dei dipendenti v. qui), con ordinanza del 28 ottobre 2021, ha dichiarato che se il controllo a distanza dei lavoratori non avviene attraverso lo strumento di lavoro utilizzato dai dipendenti per rendere la prestazione lavorativa, è necessario stipulare preventivamente un accordo sindacale oppure richiedere l’autorizzazione all’Ispettorato del lavoro. Nel caso in esame...

Il dipendente può dimettersi per giusta causa con effetto immediato nel caso in cui un grave inadempimento o una qualsiasi azione od omissione del datore di lavoro, che renda impossibile o non produttiva la prestazione, non consenta la prosecuzione, anche provvisoria, del rapporto di lavoro. Ciò è quanto previsto dall’art. 2119 c.c. Il lavoratore dimissionario per giusta causa ha in ogni caso diritto all'indennità sostitutiva del preavviso,...

Il Decreto Sostegni bis ha introdotto nuove e importanti norme sul lavoro a tutela di imprese e lavoratori visto il protrarsi del periodo emergenziale.Il Decreto Sostegni bis non fa menzione della proroga del divieto di licenziamento fino alla fine di agosto 2021 come inizialmente era stato annunciato.Difatti, esso conferma lo sbocco dei licenziamenti al 30 Giugno 2021 per le aziende destinatarie della CIGO COVID-19; tuttavia, il...

Nell’ambito del diritto del lavoro, fra le varie tematiche, particolare importanza riveste quella inerente il cosiddetto demansionamento del lavoratore (qui affrontiamo il demansionamento nel settore privato: per il settore pubblico v. qui o qui).Quanto alla definizione di demansionamento, occorre dire che esso consiste nell’adibizione del dipendente a mansioni che rientrano in un livello di inquadramento inferiore rispetto a quello pattuito nel contratto individuale di lavoro o...

Utilizziamo strumenti proprietari o di terze parti che memorizzano cookie sul tuo dispositivo. I cookie sono utilizzati per consentire il corretto funzionamento del sito (cookie tecnici), per generare report sulla navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare i nostri servizi/prodotti (cookie di profilazione). Puoi scegliere se abilitare i cookie statistici e di profilazione. Privacy Policy